SEI QUI:

Grandaliano (Ager): “Impianti rifiuti, territori sempre coinvolti e acquisite regolarmente le manifestazioni d’interesse. E non sono previste discariche”

BARI – "I processi di programmazione dell'impiantistica regionale sono stati ampiamente condivisi con il territorio, così come sono state rispettate, alla virgola, le procedure previste dalla normativa vigente".

Gianfranco Grandaliano, direttore di Ager, risponde così al consigliere Mennea, ricordando che "nel pieno rispetto della legge sulla partecipazione, l'assessorato all'ambiente, d'accordo con Ager e con il dipartimento competente, ha organizzato svariati incontri sul territorio e con le comunità locali, per condividere l'idea della Regione Puglia di un'impiantistica pubblica che riesca a chiudere il ciclo dei rifiuti in maniera virtuosa, secondo i dettami dell'economia circolare. E non solo: così come previsto dalla legge, la Regione Puglia ha aperto regolari procedure utili ad acquisire manifestazioni di interesse, da parte dei Comuni, ad accogliere determinate tipologie di impianti, a cui ha fatto seguito un'accurata istruttoria, conclusasi con il verbale sottoscritto nel gennaio scorso con l'assessore Stea e con il dipartimento competente, di localizzazione definitiva degli impianti, recepito dalla giunta con la delibera della scorsa settimana. Pertanto, come è facile intuire, non si è dato vita a nessun sopruso nei confronti dei cittadini, né si tratta di decisioni calate dall'alto".

Rispetto alle discariche, Grandaliano si dichiara "sorpreso" dalle dichiarazioni di Mennea, considerato che "nel piano impiantistico licenziato dalla Giunta Regionale non sono previste discariche, ma solo impianti per il trattamento di frazioni differenziate. Siamo fermamente convinti di quanto affermato in svariate occasioni: la Regione, e conseguentemente l'Ager, ha intenzione di puntare alla valorizzazione della raccolta differenziata attraverso la realizzazione di impianti tecnologicamente avanzati che permettano non solo di dar vita a una gestione del ciclo dei rifiuti sostenibile sia da un punto di vista economico che ambientale".

Infine, Grandaliano ribadisce come "su istanza del consigliere Mennea la commissione competente mi ha convocato per riferire della questione impiantistica, salvo poi rinviare l'audizione. Resto a disposizione, come sempre avvenuto, per fornire ogni chiarimento alla commissione ambiente e al consigliere Mennea".

Wednesday, 13 Feb 2019 - 17:54